Italian Listening & Comprehension Practice: Trains in Italy

By Manu Venditti | All Levels

Italian listening & comprehensioN

Episode 14 - Trains in Italy 

Ciao a tutti studenti di italiano.
Buonasera a tutti, buongiorno a tutti.
Benvenuti a un altro esercizio di ascolto e comprensione con Manu di Italy Made Easy.
Oggi parliamo di mezzi di trasporto.
Mezzi di trasporto.
Quindi cose come autobus, treni, eccetera eccetera.
Ma in particolare io vorrei parlare dei treni.
Quindi prima di cominciare, come state?
Vorrei controllare quanti studenti ci sono in questo momento perché questa è una trasmissione dal vivo per fare... per fare pratica di italiano.
L'esercizio è semplice, io parlo... bla bla bla bla bla.
Parlo un po' a vanvera, come si dice in italiano.
Parlo per parlare.
E il tuo scopo è quello di ascoltarmi, seguire e imparare il vocabolario o le espressioni nuove che io uso di volta in volta.
Abbiamo 63 studenti.
Li possiamo far vedere qui che comunicate tutti.
Benissimo, cominciamo con l'esercizio vero e proprio.
Parliamo di mezzi di trasporto.
La mia prima domanda per te che vorrei veramente vedere la tua risposta nella chat o nei commenti è: tu usi i mezzi di trasporto nel tuo paese?
Usi i mezzi di trasporto?
O i mezzi pubblici.
Possiamo chiamare i mezzi di trasporto anche i mezzi pubblici perché generalmente o perlomeno in Italia sono pubblici, sono un servizio pubblico.
Quando io sono nel mio paese, in Italia, è un paese molto piccolo quindi non uso i mezzi di trasporto nel paese piccolo ma per muovermi all'interno del paese o per andare a Roma o per andare a trovare i miei amici uso quasi... quasi esclusivamente il treno.
C'è Den che non usa i mezzi pubblici.
Abbiamo... sì, lo uso trasporti, treni, gli autobus, la metropolitana... treno e autobus.
A cavallo.
Cioè... come ti chiami?
Grzegorz che vai a cavallo.
Beato te, io adoro i cavalli.
Quindi ovviamente come avete detto i mezzi di trasporto sono molti.
Abbiamo gli autobus che sono il mezzo su ruote che circola all'interno di una città o di un paese.
Abbiamo le corriere o il pullman che sono gli autobus che viaggiano a lunga distanza.
Quindi per esempio possiamo prendere un pullman fra Roma e Milano.
Ma il modo più pratico in Italia per viaggiare è sicuramente il treno.
Credetemi sono i treni.
Altri mezzi di trasporto sono i tram che non sono molto comuni in Italia.
Ci sono... c'è qualche tram a Roma per esempio, ma i tram sono un mezzo di trasporto importante.
A Trieste ci sono i tram.
La metropolitana.
Ma in Italia solo poche città hanno la metropolitana.
Sapete quali città hanno la metropolitana?
Scrivete nella chat o nei commenti quale città italiana ha la metropolitana, quindi il treno sottoterra.
Ho visto che c'è qualcuno, Claudia, che si muove in macchina o in bicicletta.
Quindi con i mezzi di trasporto privati, non pubblici.
Allora Milano, Roma... Roma e Milano.
ROMA e Milano.
Torino, ok.
Napoli, esatto Napoli.
ROMA ma solo due linee.
Sì, praticamente Roma è una città molto grande, molto moderna ma che purtroppo non può sfruttare al massimo il network, la rete della metropolitana.
Perché secondo voi Roma ha solo due o tre, diciamo tre, linee della metro?
Qual è il problema di Roma secondo voi?
Perché non fare più metro... più linee metropolitane a Roma?
Sarebbe utile no?
Per via... per l'architettura.
Quasi.
È una città molto antica dice Violet.
Per i monumenti.
Il problema di Roma è che sotto terra c'è sempre qualcosa.
Ci sono... c'è Roma antica.
Sotto Roma c'è Roma antica.
E quindi quando le imprese cominciano a scavare per trovare... per creare una metro trovano un palazzo vecchio, una città vecchia, un forum... e quindi non possono continuare e Roma è molto limitata con la metropolitana.
Parliamo ora dei treni.
Perché io ti dico i treni italiani sono eccellenti.
Noi italiani ci lamentiamo... ma perché ci lamentiamo di tutto praticamente.
Noi italiani... a noi italiani piace lamentarci.
Ma il trasporto pubblico italiano per quanto riguarda i treni a lunga percorrenza, quindi non i treni regionali, che ogni tanto non funzionano benissimo ma i treni a lunga percorrenza sono fantastici in Italia.
Sono puntuali, frequenti e economici o relativamente economici.
Per esempio io sono andato da Roma a Venezia pagando 20 euro.
Da Venezia a Milano pagando 15 euro.
Da Milano a Roma pagando 20 euro.
Questo è un prezzo offerta.
Ma anche pagare il prezzo pieno non è molto caro considerata la velocità e la distanza che il treno copre.
Per esempio Roma e Milano distano 500 km.
Con un treno come il freccia... non mi ricordo, con le frecce italiane o con Italo questo viaggio possiamo farlo in meno di due ore.
Un'ora e cinquanta da Roma a Milano.
E il prezzo normale è sui 40 euro quindi è un grandissimo prezzo.
L'altra cosa che a me piace dei treni italiani è che sono moderni, sono puliti, hanno bei servizi e come ho detto sono puntuali e quindi è possibile fare affidamento ai treni a lunga percorrenza italiani.
Allora parliamo ora del vocabolario dei treni specifico.
Vorrei dare un'occhiata alla chat.
A lunga percorrenza, vuol dire che camminano molto.
Sono frequenti, esatto.
Il problema è per le città piccole dove i treni non sono molto frequenti e sono treni... ogni tanto sono treni vecchi.
E quindi sporchi, che puzzano... però il treno a lunga percorrenza sono generalmente puliti.
In Italia abbiamo due grandi sistemi di treni a lunga percorrenza.
Abbiamo i treni delle ferrovie dello stato che si chiamano Trenitalia, se volete cercare il sito è Trenitalia.
it.
E questi sono... sono i treni diciamo nazionali.
Trenitalia.
Trenitalia esatto.
Vedo che Cristiana lo ha scritto nella chat.
Trenitalia.
C'è una compagnia concorrente a Trenitalia che si chiama Italo.
Italo, come Italia, Italo.
E sono generalmente più economici di Trenitalia che offre vari servizi che si chiamano freccia.
Frecciarossa, frecciargento... sono... sono treni.
Non sono tecnicamente treni ad alta velocità.
Nel senso che in Italia non abbiamo la tecnologia per la vera alta velocità.
Ma i treni a lunga percorrenza sono treni veloci, sono molto veloci.
Come ho detto Roma-Milano in meno di due ore è un treno veloce.
Non è tecnicamente l'alta velocità perché magari non raggiunge la velocità tecnica di alta velocità ma sono treni molto, molto veloci.
Allora per fare... come... come... qual è il vocabolario del treno?
allora, per prendere il treno.
Quando dobbiamo prendere il treno, dove andiamo?
Scrivete nei commenti o nella chat.
Per prendere il treno andiamo... dove andiamo?
Mentre voi rispondete io mi prendo un goccino di caffè.
Andiamo in stazione.
Stazione.
In italiano si chiama la stazione.
Quando arriviamo alla stazione ovviamente andiamo a comprare il biglietto.
Possiamo comprare il biglietto dove?
Dove si compra il biglietto?
Dipende se vogliamo comprare il biglietto da una persona lo possiamo comprare alla biglietteria.
Esistono anche le macchine automatiche per comprare il biglietto.
Ma io ti dico, il modo migliore per comprare un biglietto del treno italiano a lunga percorrenza è il telefono.
Sicuramente il telefono.
Perché puoi vedere da solo tutti gli orari, tutte le combinazioni, tutti i prezzi.
Puoi usare o internet, quindi vai sul sito di Italo.it o Trenitalia.it oppure usi l'app specifica di Italo o Trenitalia.
E trovi le offerte, trovi gli sconti.
E in più non c'è la l'ansia, la pressione di dover parlare e dietro c'è la gente che aspetta e tu sei lì che cerchi spiegare o di capire qual è il treno che vuoi prendere.
Usa il telefono.
Qualcuno suggerisce... qualcuno suggerisce la tabaccheria o i tabacchi.
Possiamo comprare i treni... no, i biglietti per il treno o per tutti i mezzi pubblici in tabaccheria ma soltanto per i... per i mezzi di trasporto urbani.
Soltanto i mezzi di trasporto della città e poco di più.
Non possiamo comprare per esempio in tabaccheria un treno Roma-Milano.
Ma possiamo comprare un treno Roma-civitavecchia perché è un ... è un treno locale quasi.
Perfetto.
Dopo aver comprato il biglietto ci sono... c'è un vecchio sistema che è quello di obliterare il biglietto.
Questo è necessario generalmente solo per i treni regionali ed i treni urbani, i treni locali.
Perché abbiamo un biglietto generico e quindi bisogna obliterare nella macchina prima di salire sul treno.
Per i treni a lunga percorrenza tipo Italo o le frecce non serve obliterare perché il biglietto è unico, ha una prenotazione, c'è il tuo nome, c'è l'orario specifico del tuo treno e quindi non è necessario obliterare.
Capite la parola obliterare?
Significa fare un buco nel biglietto con una macchina.
È un sistema vecchio ma ancora si usa.
Grazie a tutti per i commenti sulla mia t shirt, è una nuova maglietta.
Obliterare, perfetto.
Grazie Karen sei... sei un tesoro, sei un tesoro veramente per la tua donazione.
Grazie, che bello, che sorpresa grazie.
Poi continuiamo con il vocabolario.
Allora, quando entriamo o prima di entrare nel treno c'è una cosa che non molte persone sanno ma nelle stazioni principali noi possiamo sapere prima di entrare nel treno dove si fermerà la nostra carrozza.
Quindi per esempio se il mio biglietto dice carrozza 4 posto 5f, per esempio, o posto 5 noi possiamo sapere già dove si ferma il treno per la carrozza 4 perché sul... nel... sul binario, sul binario che è dove aspettiamo il treno ci sono dei cartelli in alto dei segnali che dicono che carrozza si ferma lì.
Lo sapevi?
Lo hai mai notato?
Quindi scrivete nei commenti se voi conoscevate o conoscete la parola binario.
Il binario.
Oh c'è anche Giada, buonasera Giada, buonasera Cristiana di Italy Made Easy.
Grazie per l'aiuto.
Il binario è dove aspettiamo il treno.
dopodiché arriva il treno, si apre la porta, facciamo uscire le persone che sono nel treno e poi possiamo salire.
I treni moderni sono... come ho detto sono molto, molto belli.
Sono simili a un aereo.
Non ci sono più i compartimenti che... che una volta esistevano o esistono ancora nei treni regionali o nei treni vecchi che sono delle piccole stanze nel treno con solo sei sedili.
Generalmente i treni ora sono simili all'aereo, quindi molti sedili, molte sedie tutte in fila come in un aereo.
Un'altra cosa, vedo che [jorje] mi suggerisce, è vero.
TRENITALIA e Italo offrono internet sul treno ed è gratuito.
Il treno offre... il treno a lunga percorrenza offre internet gratis.
Quindi questo è un servizio aggiunto per chi viaggia con questi treni.
Poi ovviamente c'è... c'è o non c'è il vagone ristorante.
Ma i treni che non hanno il vagone ristorante hanno il servizio con il carrello esattamente come sull'aereo e quindi quando tu sei seduto passa la persona con il carrello e ti offre snack, caffè... quello che vuoi.
Ci sono due opzioni, attenzione.
Se il tuo biglietto è un biglietto di livello alto, non necessariamente business ma è un biglietto completo, su Trenitalia il caffè, il giornale, eccetera è gratis, se hai pagato il biglietto più alto.
Altrimenti devi pagare come quando viaggi con per esempio le compagnie low cost tipo ryanair... come si chiama?
Webjet?
Eccetera eccetera.
Bene, vediamo che cosa si dice in chat.
sono già 15 minuti.
Quale altro vocabolario del treno?
Cosa... qual è un vocabolario specifico per il treno?
Cristiana, Giada, avete qualche suggerimento per il vocabolario specifico del treno?
Il controllore.
Grazie, esatto.
Quando tu prendi un treno passa generalmente una persona per verificare il tuo biglietto.
Questa persona si chiama controllore.
Il controllore.
Anche se è donna, è il controllore.
Finestra o corridoio.
Finestra o corridoio.
Quindi il nostro sedile, la nostra sedia, la prendiamo... il nostro posto lo prendiamo sul corridoio o vicino alla finestra.
Secondo voi si può fumare sui treni italiani?
Si può fumare?
Controllore con due "L", controllore.
No, non si può fumare sui treni italiani.
È vietato.
Ovviamente gli italiani fumano molto e non è raro che quando il treno arriva a una fermata la gente subito quella sigaretta, lì sulla porta, così.
Molto fastidioso e anche molto maleducato ma sì, esiste.
È una cosa che succede che la gente fumi dentro il treno, sulla porta, invece di uscire e allontanarsi.
Giovanna dice: "non sei venuto in Grecia".
Lo so, in Grecia anche fumate moltissimo.
In Italia anche si fuma molto, si fuma molto.
Allora un'altra cosa.
Il bagaglio, dove si mettono le vostre valigie?
Allora per le valigie grandi, ma non troppo sopra ai sedili c'è un una sezione per depositare, per mettere il vostro bagaglio.
Quindi sopra.
Come si chiama?
Io mica lo so come si chiama.
Cristiana, Giada, come si chiama dove si mette... non è portabagagli?
non mi viene... la cappelliera.
Esattamente come sull'aereo.
Giusto, si chiama la cappelliera, grazie.
Come sull'aereo.
Oppure all'entrata di ogni carrozza c'è una zona dedicata ai bagagli.
Puoi depositare lì il tuo bagaglio.
Ed è sicuro, io non ho mai avuto problemi a lasciare il mio bagaglio lì.
Un'altra cosa che ho visto che questi treni hanno dei bagni o dei gabinetti relativamente decenti.
Sono sempre piccoli, sono molto piccoli.
Però ora sono diventati più moderni, quindi c'è acqua, sapone, l'asciugamani, c'è... c'è la carta igienica, sono puliti.
Quindi oggi potete viaggiare relativamente bene in Italia usando i treni di Trenitalia o di Italo.
Vediamo se ci sono altri commenti.
Allontanarsi dalla linea gialla, esatto.
Lo sentiamo sempre agli altoparlanti, negli speaker.
Allontanarsi dalla linea gialla, così per sicurezza.
Va bene, allora io vi ringrazio molto di aver partecipato a questa... questo esercizio di comprensione.
Come sapete l'esercizio è una questione di avere un'opportunità di ascoltare un italiano che ti parla italiano ma a una velocità leggermente ridotta.
Questo è il mio obiettivo qui come tuo insegnante, Claudia ho già bevuto un po di caffè.
Non è pratico bere quando parlo, mi piace l'idea ma è... non è molto pratico.
Quindi io vi lascio qui con questo altro esercizio, se siete studenti di Italy Made Easy Academy ci vediamo sull'accademia.
Se non siete ancora studenti o partecipanti dell'accademia vai a iscriverti.
E noi ci vediamo qui su youtube tutte le settimane con molti video.
Alcuni in italiano per pratica e alcuni in inglese per parlare e spiegare la grammatica e i concetti più complicati della lingua.
Questo è tutto, un bacione e alla prossima.

Looking for a Structured, Ongoing program to Learn Italian? Check out 'From Zero to Italian' then!