Il Festival di Sanremo [Italian Listening Exercise]

By Manu Venditti | Advanced

Podcast #13: Il festival di Sanremo

​Di musica abbiamo già parlato su questo Podcast. Ma di musica esclusivamente italiana… ancora no! Quindi, preparati ad un episodio tutto dedicato alla musica e alla canzone italiana. Parliamo di un evento annuale che… bè, che domina l’interesse degli italiani per tutto un mese, nel bene o nel male. Si tratta del Festival di Sanremo!
Allora mettiti comodo, prepara il cervello ad ascoltare tanto italiano e segui quello che dico, ascolta l’intero episodio un paio di volte senza guardare la trascrizione e poi, pdf alla mano, puoi riascoltare questo episodio e controllare tutto per benino!
Ed ora parliamo di Festival!

(continua a leggere per trovare tutta la trascrizione di questo episodio)

Get the Podcast automatically on your phone / podcast enabled device

Che vi devo dire? È più forte di me! La musica è talmente parte della mia vita, della mia giornata, che finisco spesso per parlare di musica!
Gli italiani in generale amano la musica e c’è una forte tradizione musicale in Italia… e questo probabilmente già lo sapevate! Ma quello che forse non sapete è che c'è una manifestazione musicale, che è iniziata nel lontano 1951, e che ancora oggi tiene incollati alla televisione molti italiani per quasi un’intera settimana!
È una manifestazione che ormai fa proprio parte della cultura italiana, del suo folclore… è nota sicuramente in tutta Europa ed è seguita, ancora oggi, dai tanti italiani sparsi nei vari paesi europei e forse anche oltre Oceano, tipo in Australia… insomma, sto parlando del Festival di Sanremo! Tutti in Italia lo chiamano affettuosamente solo “Sanremo”, anche se il suo nome ufficiale sarebbe “Festival della canzone italiana”.
Una volta sicuramente era l'evento dell'anno; gli italiani aspettavano il Festival perché sapevano che avrebbero avuto l'occasione di ascoltare i loro cantanti preferiti e di sentire canzoni nuove che poi sarebbero state il “tormentone” dell'anno. Oggi la realtà è un po’ diversa, cioè i sentimenti nei confronti del Festival fanno sì che gli italiani si dividano in due categorie: quelli che continuano ad amare il Festival e quelli che non lo ascoltano proprio.
Ma resta sicuramente uno degli eventi più famosi, un evento di cui tutti parlano: nelle settimane precedenti, durante le giornate del Festival… e poi anche per qualche settimana dopo! Chi ne parla? Praticamente tutti !... la gente comune, la tv, la radio, i vari critici… potete decidere di non guardarlo ma, anche volendo, non potete evitare di sapere che c'è!
Il nome, penso lo abbiate immaginato, lo prende dalla città in cui si svolge che è appunto Sanremo.
Sanremo si trova in Liguria, una regione del nord ovest… e a Sanremo si trova il Teatro Ariston dove si svolge il tutto, di solito sempre nel mese di febbraio: la data varia un po' a seconda degli anni, ma è sempre circa alla metà del mese.
Obiettivamente penso sia uno degli eventi mediatici italiani più grandi, ha un buon riscontro anche all'estero perché viene trasmesso in diretta non solo alla TV e alla radio in Italia ma anche – sempre in diretta – in eurovisione.
Ad una prima occhiata apparentemente non ha niente di così speciale e diverso da un qualsiasi altro festival musicale: ci sono tutta una serie di cantanti che propongono dei brani musicali in concorso tra loro.
In realtà, invece, c’è tutta una serie di regole sia per stabilire chi può partecipare che poi per eleggere il vincitore. Le regole che riguardano la partecipazione sono chiare… il sistema per stabilire il vincitore, invece, è un po' caotico, nel senso che è abbastanza complesso e ci sono molti ascoltatori che neanche sanno esattamente come funziona!
Allora, le regole per partecipare sono queste: i brani in competizione devono essere assolutamente nuovi, inediti… mai sentiti prima insomma! Devono essere stati composti solo da autori italiani e pure i cantanti devono essere italiani (proprio legalmente intendo: devono avere la cittadinanza italiana!). E la lingua dei testi? Rigorosamente quella italiana naturalmente! In realtà è consentito usare anche i dialetti regionali ma questa è una scelta che viene fatta di rado perché i dialetti italiani sono tanti e ciascuno di loro è comprensibile solo per gli abitanti di una regione specifica…
Quindi gli autori cercano di creare canzoni con dei testi che tutti possano capire per aumentare ovviamente la loro possibilità di vincere.
Questa regola, cioè che debbano essere brani “inediti” è quella più importante… se si scopre che un cantante in qualche modo ha già fatto sentire al pubblico la sua canzone prima del Festival e che quindi ha cercato di avvantaggiarsi sugli altri, in questo caso il cantante viene squalificato e la sua canzone viene esclusa immediatamente dalla gara… anche se questo significa eliminarla mentre il festival si sta già svolgendo. È già successo più di una volta…
Per farvi capire perché questo aspetto sia così importante, mi sa però che devo spiegarvi come funziona il meccanismo della giuria che alla fine decide il vincitore.
Il sistema del voto è complicato: ogni tanto lo cambiano un po'... ma più o meno funziona sempre così: il vincitore del Festival emerge dal voto combinato di 3 giurie diverse. C'è la “giuria demoscopica”, composta da cittadini estratti a sorte e invitati negli studi televisivi della RAI delle varie città ad assistere al festival, la “giuria tecnica” composta da cantanti famosi, musicisti e addetti ai lavori (cioè gente che si intende di musica) e poi c'è il “televoto”, cioè la gente può votare da casa mandando un sms col cellulare…
Sono giurie diverse che dovrebbero rappresentare i vari tipi di giudizio che possono esser dati ad una canzone. Ovviamente gli esperti guardano gli aspetti tecnici dei brani, mentre le altre giurie vengono influenzate da simpatie, dai gusti personali e da tanti altri elementi che in effetti talvolta hanno poco a che fare con la musica e con la canzone in sé. Conosco gente che vota il proprio cantante preferito anche se la canzone in concorso non gli piace!
A questo punto, comunque, penso vi sia chiaro perché la regola della canzone inedita sia fondamentale. Una buona parte dei voti proviene dalla gente comune! Quindi, visto che di solito una canzone ha maggiori probabilità di piacere se la si sente più volte, far sì che il pubblico la ascolti prima del Festival assicura una maggior quantità di voti! E non si può fare!
Il festival di solito dura 5 giorni. In 5 serate, cantanti già famosi e cantanti nuovi (giovani ancora sconosciuti) si sfidano facendo sentire i loro brani e alla fine dell'ultima serata viene proclamato il vincitore. Un tempo c’erano due categorie di concorso distinte e i vincitori erano due, cioè uno per i già famosi e uno per i giovani. Il problema era che molti non gradivano le serate dedicate alle nuove proposte. Il sistema è stato dunque cambiato… e i Festival sono diventati due! Durante il primo a sfidarsi sono solo i giovani e alla fine i due migliori partecipano poi al secondo Festival e gareggiano con quelli già famosi!
Nonostante il passare degli anni e i cambiamenti nelle mode, vincere il Festival di Sanremo è ancora considerato da tutti i cantanti di musica leggera il riconoscimento più importante che possano avere in Italia.
Gli spettatori affezionati del Festival però non lo guardano solo per la musica! Ammettiamolo: agli italiani piacciono i pettegolezzi! Quindi lo spettacolo lo guardano anche per vedere chi è il conduttore (che cambia quasi ogni anno) e le due persone famose che lo affiancano. Una volta, infatti, a fianco del presentatore c’erano solo due “vallette”, due belle ragazze che portavano su e giù le buste con i risultati o che stavano lì solo a fare da decoro. Oggi, invece, di solito ci sono sul palco due personaggi famosi, presentatori, attori… insomma volti dello spettacolo che la gente già conosce e lo sport nazionale diventa guardare i vestiti, aspettare che dicano qualcosa di sbagliato, vedere se sono all'altezza del compito, e così via...
Negli ultimi anni il presentatore è stato Claudio Baglioni che è noto soprattutto come cantante… negli anni 70 e 80 le sue canzoni erano tra le più famose in Italia e ora sono pezzi “cult”. Si tratta per lo più di canzoni romantiche, quelle che un tempo si mettevano su per poter fare un ballo lento con l'innamorato o l'innamorata!
Volete anche qualche nome dei personaggi famosi che negli anni hanno affiancato il presentatore di turno? Ve ne dò due: una splendida showgirl, (metà italiana e metà svizzera) che si chiama Michelle Hunziker e un attore che ha recitato anche in film internazionali (per esempio nei film tratti dai romanzi di Dan Brown con Tom Hanks) che si chiama Pierfrancesco Favino.
E a Festival terminato? Finisce tutto lì? Naturalmente no! C’è il “Dopo-Festival”! Magicamente tutti gli italiani si improvvisano esperti di musica e spettacolo e si mettono a discutere su chi ha vinto, se se lo sia meritato… e sui presentatori, se sono stati bravi, se hanno detto o fatto le cose giuste! Capita poi che durante il Festival accadano fatti esilaranti che nella fase successiva al Festival stesso diventano i veri fatti del giorno! Per esempio è accaduto che una delle presentatrici, tutta bella nel suo vestitone lungo da sera, sia scivolata a causa dei tacchi alti e...”spataplaf”, sia caduta a terra sul palcoscenico come un sacco di patate!... le donne d'Italia hanno gradito molto perché si sono sentite meno goffe!
Soprattutto nelle settimane successive al Festival (ma non solo) è possibile ascoltare le canzoni che si sono sfidate nel concorso su Youtube: quindi, andatevele a cercare e ascoltatele… e poi fate come noi italiani: mettetevi a fare i critici musicali!.... Commentate… criticate… anche questo fa parte dello spirito italiano!!!

E con questo si conclude l’Episodio 13 di Italy Made Easy Podcast. Ma ci credete che siamo già arrivati al tredicesimo episodio? Roba da matti! Praticamente sette mesi insieme, in questa nuova avventura per il tuo apprendimento dell’italiano! Spero veramente che questi materiali ti aiutino! E spero che tu ti sia anche iscritto al corso gratuito su Italy Made Easy Academy! È lì che trovi il pdf con la trascrizioni e le domande di comprensione!
Bene, ora che sai anche i segreti del Festival della Musica Italiana, non mi resta che darti appuntamento al prossimo episodio! Di cosa parleremo? Mmm, ti lascio con la suspence!
Ciao!

Looking for a Structured, Ongoing program to Learn Italian? Check out 'From Zero to Italian' then!