I Borghi delle Streghe

By Manu Venditti | Advanced

I BORGHI DELLE STREGHE

i Borghi delle Streghe

Viaggiare su e giù per il l'Italia significa anche andare alla scoperta di luoghi affascinanti ma poco conosciuti e proprio per questo ancora più carichi di suggestioni. Se poi i luoghi sono quelli ricchi di misteri e leggende allora il divertimento è garantito.

Click for English

Un itinerario diverso, per esempio, può portarvi a visitare i borghi delle streghe, tra valli incantate e montagne isolate. Si tratta di piccoli centri diventati celebri proprio per la presenza di donne considerate nel passato fautrici di stregoneria.  

Click for English

Il più celebre di questi borghi si trova in Liguria e si chiama Triora. È una piccola cittadina a pochi chilometri da Imperia, che ha anche ricevuto il riconoscimento di borgo più bello d'Italia dall'Unesco (l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura). La sua sua storia è molto affascinante e misteriosa... e quello che oggi appare come un grazioso borgo, in realtà nasconde leggende e storie cruente.

Click for English

Nel 1587 Triora fu colpita da una pesante carestia e da delle condizioni metereologiche davvero difficili. Questi accadimenti funesti convinsero gli abitanti che la colpa di queste sciagure fosse da imputare alle streghe che si diceva vivessero nascoste nel borgo. Così, in questo angolo della Liguria, avvenne la più grande caccia alle streghe della storia italiana. Per saperne di più potete visitare il "Museo Etnografico e della Stregoneria" o la "Cabotina" che è il casolare in cui si credeva che le streghe avessero i loro incontri con il Diavolo.

Click for English

i Borghi delle Streghe

Ogni anno, durante l'estate, si tiene inoltre un tour notturno dei vicoli di Triora tra leggende e storie di streghe: il borgo, infatti, conserva un alone di mistero grazie al suo dedalo di vicoletti, di archi, case di ardesia e luoghi tetri che ancora oggi si dice sia meglio evitare dopo il tramonto. Decorazioni a forma di scope, gatti neri, teste di pietra e personaggi misteriosi sono disseminate ovunque. Dal 2001, inoltre, esiste una manifestazione che si chiama "Strigòra" (nome ottenuto dall'unione delle parole "strega" e "Triora") che ha lo scopo di rivalutare la figura delle povere donne ingiustamente condannate ed uccise.

Click for English

Spostandovi in provincia di Cuneo trovate Riffredo,  un'altra cittadina che fu teatro di una caccia alle streghe. I cacciatori di presenze paranormali giurano che ancora oggi aleggiano le anime delle povere donne torturate e condannate durante l’Inquisizione. Ed è infatti per questo che non si può mancare di partecipare alle "Notti di Terrore nel Borgo", un percorso teatrale tra i vicoli più bui del paese.

Click for English

Rimanendo al Nord e avvicinandovi a Torino, non potete inoltre perdervi il Castello di San Giorgio Canavese (che ha fatto anche da set cinematografico per una serie televisiva molto amata in Italia: "Elisa di Rivombrosa"). Si narra che nello splendido castello si aggiri il fantasma di una ragazza il cui nome non può essere nemmeno pronunciato.

Click for English

Se dopo queste visite non siete ancora soddisfatti, allora potete spostarvi verso Sud: in provincia di Viterbo, a meno di 50 chilometri da Roma, c'è Calcata che è un borgo arroccato su una montagna di tufo che domina la valle del fiume Treja. Questo rimane ancora oggi un luogo abbastanza inaccessibile, infatti si può raggiungere solo a piedi; le case sono dello stesso colore bruno della montagna e la collocazione del villaggio genera un particolare effetto naturale: il vento produce uno strano suono sinistro, tanto da assomigliare al canto di una fattucchiera! ​

​Click for English

Un'ultima curiosità: se siete donne non solo affascinate dalle storie delle streghe ma credete di esserlo, durante le vacanze di Natale potete andare in un paesino della Valle del Chiese in Trentino, a Quartinago. In questo piccolissimo borgo (ha solo 25 abitanti) durante il periodo natalizio vengono organizzate feste che somigliano ai sabba delle streghe: i calderoni pieni di polenta ribollono sui fuochi intorno ai quali ballano streghe di ogni età!

​Click for English

To help you make the most of this content, we've created a complimentary PDF with the bilingual text and the Glossary

Looking for a Structured, Ongoing program to Learn Italian? Check out 'From Zero to Italian' then!